Consulta delle Famiglie

Il Comune di Silea dà il via al percorso di costituzione della Consulta delle famiglie, un nuovo organismo per costruire insieme le Politiche Familiari di Silea.

Il Comune di Silea - Assessorato alle Politiche Giovanili avvia  un percorso di ricerca-azione per coinvolgere le famiglie nel prendersi cura del bene comune. Un’opportunità per rafforzare la reti già esistenti e crearne di nuove, per dare voce ai cittadini e costruire insieme le risposte ai bisogni delle famiglie.

Obiettivo del percorso è la costituzione della Consulta delle Famiglie, un nuovo organismo consultivo e propositivo dell’Amministrazione comunale, che darà voce alla cittadinanza e si attiverà per concorrere alla definizione delle Politiche Famigliari di Silea.

Coordinato dagli educatori della cooperativa La Esse, il processo è partito nel mese di maggio con l'intervista di alcuni cittadini del territorio, rappresentativi dei diversi ambiti di vita della comunità, dalle realtà parrocchiali a quelle associative e del volontariato, lo sport, i gruppi genitori, reti di vicinato dei quartieri. Questi cittadini hanno aiutato gli educatori a convocare altri cittadini per realizzare delle interviste individuali e di gruppo con la metodologia del Gruppo Focus, che facilita il confronto e l’emersione dei bisogni, verso la ricerca di soluzioni ai problemi. Finora sono state realizzate 10 interviste individuali e 4 Gruppi Focus, altri sono in programma nel mese di luglio.

A fine estate è prevista un’assemblea tra tutti i partecipanti finora incontrati, nella quale si presenteranno i principali bisogni espressi dalle famiglie intervistate e si sceglierà su quali temi andare a lavorare. Dall’assemblea nasceranno dei gruppi di lavoro, aperti a tutta la cittadinanza, che si confronteranno per cercare di approfondire temi e desideri, cercando soluzioni ai problemi e risposte ai bisogni.

Le famiglie coinvolte saranno le protagoniste in questo percorso, in continuo dialogo con l’Amministrazione comunale, che ascolterà le loro esigenze per trasformarle insieme in capacità e risorse da mettere a disposizione della comunità per contribuire al bene pubblico.

Il percorso continuerà fino a fine anno per poi approdare nel 2022 alla costituzione della Consulta delle Famiglie, come soggetto stabile di confronto tra Amministrazione e territorio e attivazione delle azioni proposte.