4 novembre 2018

nov 4. nov 4.

4 novembre 2018

Partecipa alla commemorazione della 100ma Giornata dell’Unità Nazionale.

Data
4 novembre 20182018-11-04T09:00:00 - 4 novembre 2018 2018-11-04T12:00:00
Ora
9.00 2018-11-04T09:00:00 - 12.00 2018-11-04T12:00:00
Luogo
Silea

L’Amministrazione Comunale di Silea, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Statale di Silea ed il Consiglio Comunale dei Ragazzi, invita la cittadinanza alla cerimonia commemorativa del “4 Novembre – 100ma Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”, che si terrà domenica 4 novembre 2018, secondo il seguente programma:

  • ore 9.00 - Ammassamento nel Piazzale del Municipio delle Autorità, delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, delle Associazioni Partigiane, delle scolaresche e della popolazione
  • ore 9.30 - Santa Messa presso la Chiesa parrocchiale di Silea, con lettura della Preghiera del combattente
  • ore 10.30 - partenza del corteo dal sagrato della Chiesa di Silea
  • ore 10.40 - alzabandiera e deposizione della corona al Monumento ai Caduti in Piazza Europa, benedizione e discorso del Sindaco, intervento del Consiglio Comunale dei Ragazzi
  • ore 11.15 - rievocazione presso l'Aula Magna della scuola Media in Via Tezze a cura del Consiglio Comunale dei Ragazzi, con la collaborazione dei docenti e alunni dell'Istituto Comprensivo di Silea.

Intervento del Dott. Nicolò Dal Lio (Università di Padova)

  • ore 12.00 - chiusura e momento conviviale

restano in seconda linea e nell’ombra durante i periodi tranquilli, ma son chiamati ad emergere nei giorni del pericolo in cui bisogna tutto arrischiare … Alle loro forze non premiate spesso che dalla soddisfazione delle loro coscienze, si deve molto di ciò che regge e va in Italia. Negli uffici, nelle scuole, nelle famiglie, nei pubblici servizi … le oscure devozioni, i solitari eroismi, le onestà abbandonate che nessun giornale conosce …, ci sono, reggono e mandano avanti l’edificio ricevuto in consegna, anche per tutti quelli che non farebbero nulla e lo lascerebbero cadere in rovina.   

Giuseppe Prezzolini, Tutta la guerra: antologia del popolo italiano sul fronte e nel Paese, 1917

Siamo giunti al quarto anno di celebrazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale, quello conclusivo. Un conflitto per cui, ad oggi, le stime sulle vittime non sono state definite con certezza e con ogni probabilità i conti non verranno mai determinati. Una guerra definita Grande anche per la ferocia con cui fu combattuta, per le armi innovative che furono usate in trincea, per la disumanizzazione dei combattimenti tra giovani soldati, nonché per durata e nazioni coinvolte.  

La pace deve essere assunta come valore assoluto, non dobbiamo assuefarci alla guerra ed alla violenza che ancora oggi permane nel mondo. Un impegno civile che abbiamo il dovere di sostenere nel tempo, trasmettendolo ai nostri figli, affinché la storia della nostra Nazione venga ricordata e venga fatto tesoro del valore che hanno tempi di pace come quelli che abbiamo la fortuna di vivere.

Il Sindaco

Dott.ssa Rossella Cendron