Informazioni IMU

L’art 1 comma 738 e seguenti della Legge di Bilancio 2020 (L. 27 dicembre 2019 n. 160) abolisce, a decorrere dall’anno 2020, l’Imposta Unica Comunale (IUC) e istituisce la “nuova IMU”, che unifica le precedenti Imu e Tasi in vigore fino al 31.12.2019.

La Tasi dal 2020 non è più dovuta e pertanto l’inquilino non è tenuto a versare alcuna imposta.

Con deliberazione n. 17 del 25/05/2020 il Consiglio comunale ha approvato le nuove aliquote IMU applicabili a decorrere dal 1 gennaio 2020. Tali aliquote sono state determinate sommando quelle applicate in precedenza per IMU e TASI.

E’ stata confermata per l’anno 2020 l’esenzione IMU dell’abitazione principale e relative pertinenze (massimo una unità pertinenziale per categoria C2-C6-C7), ad esclusione delle categorie catastali A1-A8-A9.,

Nuova IMU 2020

L’Ufficio  tributi  anche quest’anno effettua l’attività di  predisposizione dei conteggi IMU rendendoli disponibili ai cittadini attraverso il servizio web Sportello del Contribuente.

Per coloro che sono  impossibilitati all’utilizzo del suddetto strumento, l’invio avviene a mezzo posta ordinaria.

  • Sportello contribuente

    Consulta i tuoi immobili e i tuoi versamenti IMU. Calcola l'imposta, stampa l'F24 oppure paga con carta di credito online. Compila e invia le autocertificazioni.

    Leggi

  • Calcolo

    Calcolo IMU registrando gli immobili posseduti ed applicando le aliquote deliberate dal Comune

    Leggi

Versamenti

In sede di prima applicazione dell’imposta, la prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019.

Il versamento della rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote deliberate dal Comune.

Le scadenze per il versamento IMU e TASI anno 2020 sono:

  • ACCONTO entro il 16 giugno 2020
  • SALDO entro il 16 dicembre 2020

 

Aliquote IMU anno 2020

Tipologie di immobili Aliquota Detrazioni
Abitazione principale nelle categorie catastali A1/A8/A9 e relative pertinenze 5,60 ‰ <€ 200,00
Fabbricati rurali ad uso strumentale 1,00 ‰ ---
Fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita,
fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati
1,60 ‰ ---
Fabbricati classificati nel gruppo catastale D, ad eccezione della categoria D/10 9,20 ‰  
Fabbricati diversi di quelli ai punti precedenti 9,20 ‰  
Terreni agricoli 7,60 ‰  
Aree edificabili 8,60 ‰  
Immobili concessi in uso gratuito a parenti in linea retta di primo grado (*) 7,20 ‰  

(*) al fine di usufruire dell’aliquota agevolata, il proprietario dell’immobile concesso in uso gratuito, a pena di decadenza, deve presentare apposita dichiarazione entro la scadenza del versamento a saldo dell’imposta su modello predisposto e messo a disposizione dal Comune. La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi qualora le condizioni rimangono invariate.