SileLab - Azioni di Città sul Sile

sile lab

Silea, 17 maggio 2017 – Il Comune di Silea ospiterà la mostra del progetto SileLab “Azioni di Città sul Sile”, che verrà inaugurata giovedì 18 maggio 2017, ore 18.00, presso il Municipio di Silea ed in cui verrà esposto il lavoro svolto nell’ambito della ricerca applicata “Paesaggi lineari lungo il Sile”, reso possibile dalla convenzione tra i Comuni di Casier, Casale sul Sile, Roncade e Silea con l’Università Iuav di Venezia, di cui fa parte il gruppo di lavoro del Dipartimento di Culture del Progetto, costituito da Agostino Cappelli, Matteo D’Ambros, Carlo Magnani, Micol Roversi Monaco, Andrea Sardena, Gabriele Torelli, Roberto Zancan e gli studenti del Laboratorio III Trasporti 2016.

La mostra è il risultato di una selezione delle situazioni trattate nel territorio dei quattro Comuni situati lungo il Sile, tra Treviso e la Laguna di Venezia, che aspirano a costruire una città collettiva intorno al fiume inteso come un grande parco e che danno vita a cinque mostre diverse, ma connesse tra loro, collocate una in ciascun comune ed una nella biblioteca della sede universitaria. In particolare, il lavoro esposto a Silea fa parte di un’ampia indagine svolta su alcuni aspetti dello spazio pubblico, in cui si è cercato di capire come incidono sulle qualità dei luoghi oggetti come le fermate degli autobus, i pali della luce, i cordoli stradali, gli impianti tecnici, le piste ciclabili, gli attraversamenti pedonali ed in quale modo sarebbe possibile rendere i luoghi di tutti i giorni più confortevoli e pratici.

Le proposte, dunque, vanno ricondotte alla costruzione unitaria di alcune strategie che riguardano il sistema della mobilità, le strutture della ricettività, dei servizi pubblici e delle attività collettive, oltre alla gestione degli spazi comuni e del paesaggio, per  produrre un’innovativa “Città del Sile” basata sulla sicurezza dei suoi spazi, sulla percorribilità pervasiva e capillare, sulla continuità dei percorsi ciclopedonali e sull’integrazione dei trasporti collettivi, sia per l’uso quotidiano sia per quello turistico del territorio.

L’ipotesi di fondo è poter produrre una città meno costosa da costruire, usare, gestire, riparare, realizzando luoghi continui, sicuri e attraenti, che consentano una percorribilità senza interruzioni su piste ciclabili, marciapiedi, punti di fermata dei mezzi di trasporto pubblico e parcheggi delle autovetture private. L’ambizione finale è consolidare il fiume Sile e la campagna circostante in un sistema ambientale fruibile e integrarlo agli spazi collettivi delle comunità urbane dei quattro comuni.

La mostra sarà visitabile fino a fino a domenica 18 giugno 2017, secondo i seguenti orari di apertura: lunedì e giovedì, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.00; martedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9.30 alle 12.30.