Inaugurazione della pista ciclabile Canton - Sant'Elena

Foto pista

Silea, 6 aprile 2017 – L’Amministrazione Comunale di Silea, in collaborazione con l’USD “Sant’Elena Calcio”, è lieta di invitare la cittadinanza all’inaugurazione della “Pista Ciclabile di Canton – Sant’Elena”, che si terrà sabato 8 aprile 2017, alle ore 10.00, in via Belvedere a Sant’Elena. Dopo il tradizionale taglio del nastro, la cittadinanza raggiungerà in bicicletta il centro storico di Sant’Elena, dove si svolgerà la seconda parte della mattinata. Nel centro ricreativo parrocchiale attiguo alla Chiesa, infatti, saranno presentati alcuni spunti progettuali sulla valorizzazione dell’Isola del Morto, recentemente donata al Comune di Silea.

locandina inaugurazione pista

Il primo stralcio della pista ciclabile, un’opera attesa da decenni, che collegherà la località Canton con il centro della frazione di Sant’Elena è finalmente aperto a ciclisti e pedoni. Il primo tratto della pista ciclabile si snoda per 700 metri partendo da Canton verso Sant’Elena ed è largo 3 metri. Il piano di calpestio è stato realizzato in pietrisco stabilizzato accanto al fosso, ripulito e reso più idoneo a raccogliere le acque meteoriche.

L’opera, costata 600.000 euro di risorse comunali, è stata progettata dall’Arch. Alfonso Sernagiotto, le strutture sono state progettate dall’Ing. Giovanni Lazzaro ed il collaudo è stato eseguito dall’Ing. Natalia Vettori, mentre la realizzazione è stata della Ditta “MC S.r.l.” di Volpago del Montello: a tutti loro i più sentiti ringraziamenti dell’Amministrazione Comunale.

Nei prossimi mesi si conta di realizzare un ulteriore tratto di circa 120 metri e di proseguire poi in direzione della piazza di Sant’Elena: lo scopo dell’Amministrazione è di rendere percorribile in sicurezza tutto il territorio comunale, creando un “circolo virtuoso” non solo per i residenti, ma anche per i visitatori che vogliono ritrovare i ritmi lenti della natura in un contesto ricco di bellezze naturalistiche e architettoniche e per i turisti, anche stranieri, che viaggiano lungo antiche strade e sentieri, richiamati dal Green tour, dalla Claudia Augusta, ecc. Si tratta di un altro tassello posto nella tutela e nella rivitalizzazione del paesaggio naturale e rurale che contraddistingue Silea, delle sue tradizioni e della sua storia.

Una mattinata ricca di eventi a Sant’Elena! La cittadinanza sarà attivamente coinvolta per costruire insieme una nuova identità ad uno spazio ricco di potenzialità ancora inespresse, soprattutto in ambito naturalistico e turistico. Una straordinaria opportunità da cogliere per lo sviluppo culturale ed economico del nostro territorio. Inoltre, il ribasso d'asta di 80.000 euro ci consentirà di effettuare un proseguimento dell'opera di altri 120 metri e i cui lavori verranno effettuati in autunno.

L’Assessore Rossella Cendron

Il mio lavoro coadiuvato dall’ing. Giovanni Lazzaro, che si è occupato della parte strutturale, è consistito nel rendere esecutivo il progetto definitivo presentato dallo studio degli architetti Donner-Sorcinelli. Tutto il percorso progettuale esecutivo è stato condiviso con l’ufficio tecnico comunale e insieme si è cercato di dare risposta al tema principale del progetto e cioè quello di riuscire a coniugare l’inserimento ambientale con una particolare attenzione alla funzionalità e durabilità dell’opera.

Il progettista Arch. Alfonso Sernagiotto

L’Amministrazione Comunale di Silea ringrazia sentitamente l’USD Sant’Elena Calcio ed in particolare il Presidente, Graziano Scomparin ed i volontari del Sant’Elena Calcio, per la collaborazione e nell’organizzazione e nella gestione della cerimonia e del brindisi.

L’Amministrazione Comunale di Silea desidera ringraziare l’Ufficio Tecnico del Comune di Silea, il Responsabile dei Lavori Pubblici l’Arch. Denis Cendron, l’Arch. Maurizio Zambon, il progettista Arch. Alfonso Sernagiotto, il progettista delle strutture Ing. Giovanni Lazzaro, il collaudatore delle opere Ing. Natalia Vettori, la Ditta “MC Srl” e tutti i professionisti che hanno collaborato alla realizzazione dell’opera.